Come digerire facilmente

Molte persone fanno difficoltà a digerire, dopo aver pranzato o cenato.

La digestione, per una serie di motivi, può essere molto lenta.

Come poter aiutare la digestione dopo i pasti?

Il nostro consiglio è quello di evitare, assolutamente, di assumere medicinali optando, al contrario, per rimedi naturali.

Al primo posto tra i vari ‘digestivi’ c’è il caffè italiano: il caffè, infatti, non solo è molto gustoso e da energia, ma aiuta anche a facilitare la digestione. Il nostro consiglio è quello di berlo dopo pranzo e, al massimo, fino alle quattro di pomeriggio, altrimenti potrebbe disturbare il sonno notturno; quindi, è assolutamente sconsigliato come digestivo dopo la cena. La sera il caffè è ‘vietato’. Clicca qui per maggiori informazioni.

Un’altra bevanda che può essere inserita nella lista dei digestivi è la tisana. In vendita, nei vari supermercati, si possono trovare molte tisane digestive ma, in realtà, qualunque tipologia di tisana aiuta la digestione; in estate, ovviamente, berla molto calda diventa difficile la anche tipeda riesca ad adempiere perfettamente alle sue funzioni.

La grappa è uno dei digestivi più forti.

Ovviamente, la grappa è un alcolico quindi c’è a chi piace ed a chi non piace.

Coloro che amano bere la grappa sostengono che, dopo averla bevuta, si senta quasi un bruciore nello stomaco in grado di far digerire tutto quello che si è mangiato in un lampo.

Nei digestivi, ovviamente, rientrano gli amari. 

L’amaro è un liquore che, prevalentemente, è stato creato per essere bevuto dopo cena.

Ci sono varie tipologie di amari in commercio; alcuni sono, appunto, molto amari, altri invece hanno un gusto più dolce.

Anche il limoncello, un famosissimo liquore utilizzato soprattutto nel sud Italia, è un digestivo estremamente efficace.

Insomma, come avrai potuto capire, sono molti i digestivi di origine ‘naturale’. A nostro parere, meglio bere uno di questi che ricorrere a dei medicinali.

Ovviamente, per facilitare la digestione non basta solo bere una bevanda digestiva.

La digestione, dapprima, va aiutata a tavola.

Se si vuole esagerare, assumendo cibi definiti ‘pesanti’, è meglio farlo a pranzo e non a cena.

Il pranzo, infatti, anche se in maniera difficoltosa è più facile da digerire, in quanto si tratta di un pasto di metà giornata; la cena, al contrario, è più difficile da digerire in quanto è l’ultimo pasto della giornata e viene assunto prima di andare a dormire.

A cena, quindi, conviene sempre rimanere ‘leggeri’ e mangiare cibi non troppo elaborati, così che lo stomaco abbia più facilità nell’elaborarli.

Inoltre, a cena, è meglio evitare gli zuccheri dei dolci, poichè gli zuccheri sono difficili da metabolizzare e digerire.

About author